Escursioni

Sono tre i sentieri che permettono ai visitatori di camminare in autonomia alla scoperta dello Spinadello e dei meandri del fiume Ronco, partendo dalla centrale di sollevamento dell'acquedotto che funge da centro visite per l'intera area. Grazie alle informazioni raccolte durante gli eventi del 2017, è stata realizzata una mappa in scala 1:10.000 che invita a conoscere alcuni dei principali ambienti che caratterizzano la zona: il laghetto delle folaghe, le vasche rinaturalizzate dello zuccherificio Sfir ed il bosco alluvionale.

Oltre alla mappa ci si può orientare anche grazie ai grandi tronchi imbiancati a calce, che sono stati posizionati lungo i sentieri in prossimità degli snodi principali. Sui tronchi sono riportati i simboli che indicano di quale sentiero si tratta, la direzione per tornare alla centrale di sollevamento e gli accessi al fiume.

(Foto: Michele Fuschini)

SENTIERO DELLE VASCHE SFIR

Centro visite > vasche dismesse dello zuccherificio Sfir e ritorno
Adatto a chi pratica birdwatching e a chi è curioso di scoprire come la natura si riappropria in poco tempo di uno spazio indeciso.
Lunghezza: 3.0 Km circa

SENTIERO DELLE FOLAGHE

Centro visite > laghetto delle folaghe e ritorno
Per gli appassionati di libellule, per chi pratica birdwatching e chi è in cerca di un tramonto con Bertinoro che si intravede tra i filari di vite.
Lunghezza: 1.5 Km circa

SENTIERO DEL BOSCO ALLUVIONALE

Centro visite > bosco alluvionale e ritorno
Per chi vuole avvicinarsi al fiume Ronco e scoprire come sono fatti i suoi argini ed il bosco alluvionale.
Lunghezza: 2.2 Km circa

Prossime passeggiate

Sei una guida?

Sei una guida escursionistica o una guida turistica e ti piacerebbe organizzare passeggiate o altri eventi allo Spinadello? Scrivi a spinadello@gmail.com, la tua idea può essere condivisa attraverso la sezione eventi di questo sito!