SIC Meandri del Fiume Ronco

La centrale di sollevamento dell'acquedotto Spinadello si trova a pochi passi dal SIC IT4080006 Meandri del Fiume Ronco: Sito di Importanza Comunitaria (SIC) localizzato in Provincia di Forlì- Cesena, nei Comuni di Forlì, Forlimpopoli e Bertinoro. Il Sito, che si estende per un totale di 232 ettari posti a circa 25 m s.l.m., si trova inoltre nelle vicinanze del SIC Bosco di Scardavilla e del SIC Selva di Ladino, Fiume Montone e Terra del Sole.

Il Sito interessa un tratto dell’asta fluviale del fiume Ronco a contatto con zone urbanizzate e attività agricole di vario tipo: seminativi, vigneti e frutteti. L’area risente degli effetti di un’intensa attività estrattiva (cave di ghiaia e sabbia) che ha interessato entrambe le sponde del fiume e, profondamente e irreversibilmente, modificato il paesaggio da un punto di vista geomorfologico, idrologico e vegetazionale. Il disturbo antropico ha limitato lo sviluppo della vegetazione confinandola in prevalenza in una stretta fascia posta nelle immediate adiacenze dell’asta fluviale. Caratterizzano l’area anche corpi d’acqua corrente e stagnante. 

Nonostante il contesto così profondamente modificato dall’uomo, il fiume mantiene la sua funzione di corridoio ecologico nell’ambito della rete naturalistica di collegamento tra Appennino e pianura romagnola, analogamente a quanto accade per i Siti di Scardavilla e Ladino. Il Sito comprende l’Oasi Magliano, istituita dall’Amministrazione Provinciale nel 1984 a protezione della zona di sosta della fauna selvatica.

Fonte ambiente.regione.emilia-romagna.it