L'acquedotto e la centrale di sollevamento

L'Acquedotto  Spinadello è un importante idraulica,  inaugurata  nel  1939  e  attiva  fino  al  1986, che garantiva la fornitura idrica ai comuni di  Lugo,  Cotignola,  Bertinoro e Forlimpopoli.

L’acqua veniva prelevata da quattro pozzi e convogliata nella vicina centrale di sollevamento, costruita in poco tempo tra il 1932 e il 1933, che provvedeva  alla  spinta  fino  al  serbatoio  del  colle  della  “Maestrina”  in  comune  di  Bertinoro  (127 m s.l.m.).  Da  qui  per  semplice  gravità  l’acqua raggiungeva Lugo e Cotignola. Una derivazione dalla Maestrina serviva il comune di Bertinoro, mentre Forlimpopoli era dotata di pompa autonoma  che  direttamente  dalla  palazzina  di  sollevamento  portava  acqua al proprio serbatoio comunale. L'edificio della centrale di sollevamento è stato inserito per le sue peculiarità nella Rotta Culturale Europea ATRIUM.

Oggi , tutta  la  documentazione  del  cessato  Consorzio  Acquedotto  Spinadello è conservata presso l’archivio storico di Lugo di Romagna (RA).
Le foto di questa pagina sono di Lorenzo Taccioli, da Totally Lost 2017.

In Loco

La centrale di sollevamento è stata inserita nell'itinrerario Totally Terrae del museo diffuso IN LOCO: un viaggio nell’entroterra romagnolo alla scoperta delle architetture costruite tra le due guerre mondiali. Un itinerario che si interroga sulle possibilità, che questo patrimonio dissonante ha di diventare in futuro contenitore per nuove idee e progetti.

Maggiori informazioni su www.inloco.eu

Totally Lost 2016

Nel 2016 la centrale di sollevamento ha ospitato una sezione della mostra TOTALLY LOST 2016. Tieniti Libero
Mentre all'interno dell'edificio era presente un approfondimento sui lettering di regime, il giardino ha accolto i visitatori trasformandosi per una notte in un piccolo campeggio sostenibile.

Maggiori info su www.totallylost.eu

Una ricognizione. Torri dell'acqua in Romagna (2017)

 

Il lupo: una realtà, una fantasia! (2017)