Invernina comune Sympecma fusca

Questa specie (lunghezza totale 34-39 mm) è facilmente identificabile per la colorazione del corpo marrone chiaro con riflessi metallici su capo, torace e addome e per la diversa posizione degli pterostigmi: più vicini all’apice nelle ali anteriori e più distanti in quelle posteriori. La colorazione dei due sessi è simile. Si differenzia da S. paedisca per il disegno del torace: le fasce antiumerali sono della stessa larghezza delle umerali e il loro bordo inferiore è pressoché rettilineo. Inoltre, nei maschi le appendici addominali inferiori sorpassano il dente basale di quelle superiori.

ECOLOGIA
In volo tra marzo e ottobre, spesso con due generazioni in un anno. Gli adulti, come in S. paedisca, superano l’inverno (tra le specie italiane svernano unicamente le due del genere Sympecma). Colonizza ambienti di acqua ferma con vegetazione ripariale alta (canneto ecc.), presso i quali si ritrova in periodo riproduttivo.

Trascorre le fasi di maturazione e svernamento in boschetti o siepi distanti dall’acqua anche alcuni chilometri.

DISTRIBUZIONE
Segnalata per tutte le regioni italiane.

Foto di Michele Fuschini
Testo odonata.it