Giro di boa

Abele Gasparini

Giro di Boa è un progetto che nasce col raggiungimento dei miei quarant’anni. Mi sono trovato in un luogo aperto, misterioso, ignoto: il mare. Ho incontrato un prestigiatore fantasma che mi ha mostrato le incertezze che provo verso il futuro associandole a creature degli abissi. Ho passeggiato lungo la riva raccogliendo ciò che il mare restituisce: legni, corde e reti da pesca sono diventati oggetti magici nelle mani del fantasma.