Quarantotto oggetti di uso comune raccolti lungo il fiume

Lorenza Bassino

Una ricerca che nasce da alcune passeggiate lungo il fiume, durante le quali lo sguardo è stato catturato da una serie di oggetti ricollegati alla mia infanzia che, trasportati dalla corrente, sono stati rinvenuti lungo la riva. La suggestione nel vedere riemergere dal letto del fiume queste specie di relitti del quotidiano, ha portato la mente a divagare nella memoria e a decidere di raccoglierli due volte, con la fotografia e con il prelievo, per ampliarne il ricordo.

Il lavoro sul colore appartiene al processo di restituzione in una sorta di “mercificazione” di tali ricordi.